Valentino Rossi continuerà a correre o si ritirerà? Per suo padre, Graziano, questa domanda non è neanche da fare. Infatti secondo il pesarese il figlio potrebbe continuare a correre anche per i prossimi quattro anni

In pista fino al 2024?
Data la grave pandemia che ha colpito tutto il mondo e che ha, di conseguenza, bloccato la MotoGP, Valentino Rossi si trova nella situazione in cui si non si sarebbe mai voluto trovare: decidere se continuare a correre o meno pur non avendo una chiara idea della sua attuale competitività. Il Dottore, recentemente, aveva chiaramente detto che almeno nel 2021 vuole esserci in pista e in questo caso sarebbe quindi diretto alla Yamaha M1 del team Petronas. A dire la sua è stato anche il padre Graziano Rossi, che intervistato da Rai Sport ha affermato: “Secondo me Valentino può correre ancora due o tre anni, ma anche quattro. Senza dubbio, non ha nessuna voglia di lasciar perdere il motociclismo e probabilmente neanche tra un anno avrà questi pensieri. Di questo sono sicuro. Sono convinto che Valentino continui a essere un pilota competitivo oggi per vincere le gare se le condizioni sono ottime”. Nessun dubbio sfiora il padre del Dottore, che ha anche aggiunto che grazie alla sua lunga esperienza potrà affrontare molto bene quella che sarà la stagione 2020, molto diversa dal normale. A causa del Coronavirus, infatti, se si correrà, ci sarà una stagione più breve rispetto al normale e con molte gare vicine tra loro. Sarà quindi essenziale adattarsi alla situazione del tutto eccezionale che comporterà uno sforzo maggiore per tutti i piloti. Magari Rossi, proprio in queste circostanze, riuscirà a essere più veloce dello scorso anno, quando salì sul podio solo in tre occasioni, ma la decisione definitiva sul suo futuro, per ora, la dovrà prendere senza che la pista possa dargli alcuna certezza.


Insella