Pagina 7 di 7 PrimaPrima ... 567
Risultati da 61 a 64 di 64

Discussione: Graduatorie interne di istituto. Come si calcola continuità servizio. Consulenza segreterie scolasti

  1. #61
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    31,773
    Post Thanks / Like
    Downloads
    48
    Uploads
    0

    Predefinito

    Graduatorie interne, alcuni Dirigenti scolastici operano in malo modo


    Le graduatorie interne di Istituto per individuare i docenti perdenti posto devono essere pubblicate, per tutte le scuole di ogni ordine e grado, dal 6 aprile al 20 aprile 2019. Tali graduatorie si devono riferire al codice meccanografico della scuola esprimibile in sede di mobilità territoriale e/o professionale.
    Codice unico per IIS e per IC
    Per gli Istituti di Istruzione Superiore che uniscono nello stesso codice meccanografico più indirizzi di scuola e tale codice meccanografico per la mobilità 2019/2020 è l’unico esprimibile per tutti gli indirizzi di quell’IIS, allora la graduatoria interna di Istituto per l’individuazione dei docenti soprannumerari deve essere unica per ogni singola classe di concorso.
    Se per esempio un IIS ha un Liceo Scientifico e un Liceo Artistico con un unico codice meccanografico esprimibile, allora la graduatoria della classe di concorso di matematica e fisica A027 sarà unica e conterrà sia i docenti che insegnano allo scientifico che quelli che insegnano all’artistico, ovviamente le classi di concorso che non sono in comune tra i due indirizzi conterranno solo i docenti del singolo indirizzo.
    Graduatorie interne di Istituto per individuare i docenti perdenti posto uniche pure per gli Istituti Comprensivi dove per esempio ci sono due o tre scuole medie.
    Se i codici non sono unici le graduatorie sono separate
    Ci sono delle scuole che, nonostante abbiano un unico Dirigente scolastico, hanno gli indirizzi interni con codici meccanografici differenti. Per esempio è il caso dell’Istituto Omnicomprensivo di Longobucco in provincia di Cosenza. In tale Istituto esistono un Liceo Scientifico e un IPSIA con due codici meccanografici esprimibili per la mobilità 2019/2020, quindi il Dirigente scolastico avrebbe dovuto pubblicare due graduatorie interne distinte una per il Liceo e l’altra per l’IPSIA.
    Graduatorie pubblicate prima e in malo modo
    In alcune scuole le graduatorie interne per l’individuazione dei docenti soprannumerari vengono pubblicate prima dei tempi indicati nell’OM n.203/2019, ovvero dal 6 al 20 aprile 2019, e in malo modo per quanto riguarda la separazione degli indirizzi in funzione dei codici meccanografici. Forse gli Ambiti Territoriali Provinciali dovrebbero controllare la regolarità di tali atti pubblici e della loro legittima pubblicazione.


    Tecnica della scuola
    "L'esperienza è maestra di vita"


  2. # ADS
    GbcNet Ads Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. #62
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    31,773
    Post Thanks / Like
    Downloads
    48
    Uploads
    0

    Predefinito

    Graduatorie di istituto, quest’anno si aggiorna solo prima fascia. Nuovi elenchi per seconda e terza




    L’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento sarà a breve. Di conseguenza quest’anno si aggiornano anche le graduatorie di I fascia delle graduatorie ad esaurimento.
    Graduatorie di istituto prima fascia
    Comprendono i docenti inseriti nelle Graduatorie ad esaurimento, per il medesimo posto o classe di concorso.
    Per l’aggiornamento delle graduatorie di prima fascia sarà necessario compilare un modello di scelta delle istituzioni scolastiche. I punteggi sono quelli della corrispondente graduatoria ad esaurimento. Non potranno scegliere nuove sedi coloro che sono iscritti, per altre classi di concorso, in seconda o terza fascia. Il Ministero fornirà istruzioni in merito.
    Nuovi elenchi per seconda e terza fascia graduatorie di istituto
    Gli Uffici Scolastici stanno elaborando in questi giorni gli elenchi aggiuntivi per seconda e terza fascia.
    L’aggiornamento (presentato a febbraio) ha riguardato l’inclusione negli elenchi aggiuntivi dei docenti che si sono abilitati dopo il 24/06/2017 ed entro il 1° febbraio 2019 o che entro quella data hanno conseguito il titolo di specializzazione.
    Queste, al momento, le finestre relative al triennio 2017/20:

    1. la prima ha incluso coloro che hanno conseguito l’abilitazione o specializzazione dopo il 24 giugno 2017 ed entro il 1° febbraio 2018;
    2. la seconda quella che ha incluso coloro che hanno conseguito l’abilitazione o specializzazione dopo il 24 giugno 2017 ed entro il 1° agosto 2018;
    3. la terza (la presente) includerà coloro che hanno conseguito l’abilitazione o specializzazione dopo il 24 giugno 2017 ed entro il 1° febbraio 2019.


    Le graduatorie di II fascia si aggiorneranno nel 2020: in quell’occasione tutti i docenti inseriti negli elenchi aggiuntivi avranno il nuovo posto spettante in base al punteggio (naturalmente se nel frattempo non saranno stati assunti in ruolo).
    Nuovi inserimenti in III fascia di istituto nel 2020: al momento esclusi dalla normativa
    L’attuale normativa ha derogato al comma della legge 107/2015 (che impediva i nuovi inserimenti in terza fascia) per il triennio 2017/20.
    Se la normativa dovesse rimanere così, non potranno esserci nuovi inserimenti nella terza fascia delle graduatorie di istituto nel triennio successivo a quello in vigore.
    Tuttavia, è ancora presto per poter dire se la normativa rimarrà così o subirà ancora delle modifiche.
    Nel frattempo infatti sarà indetto il concorso per la scuola secondaria di I e II grado per cui si presuppone che molti fra coloro che oggi guardano al 2020 non avranno più neanche interesse, in quanto con il concorso avranno acquisito l’abilitazione utile per la collocazione in seconda fascia delle graduatorie di istituto, il cui aggiornamento è regolarmente previsto.
    Il concorso scuola secondaria 2019 è infatti abilitante: chi supera tutte le prove, anche se non rientra nel numero dei posti a disposizione e quindi non può essere assunto in ruolo, acquisisce comunque l’abilitazione.
    Il principio è che nei prossimi anni l’inserimento in terza fascia non dovrebbe esserci perché i concorsi (e quindi i ruoli saranno regolari) e per le supplenze dovrebbero essere sufficienti le graduatorie di II fascia.
    Garantita invece la possibilità di aggiornamento per i docenti già inseriti dal 2017.


    Orizzontescuola
    "L'esperienza è maestra di vita"


  4. #63
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    31,773
    Post Thanks / Like
    Downloads
    48
    Uploads
    0

    Predefinito

    Graduatorie d’istituto I fascia, da oggi al 29 luglio modello B su Istanze


    Per l’aggiornamento e l’inserimento in prima fascia delle graduatorie di istituto su Istanze online da oggi 15 e fino alle ore 14 del 29 luglio è disponibile l’apposito form per la scelta delle sedi.
    Modalità presentazione domanda
    La domanda si può presentare per una sola provincia, anche diversa da quella delle graduatorie ad esaurimento, fino a un massimo complessivo di 20 scuole, con il limite, per quanto riguarda la scuola dell’infanzia e primaria, di 10 istituzioni di cui, al massimo, 2 circoli didattici; le indicazioni relative a istituti comprensivi si valutano per la scuola dell’infanzia e primaria solo entro il predetto limite di 10 istituzioni.
    Per coloro che sono inclusi nelle graduatorie ad esaurimento di due province, la provincia di inclusione nella I fascia delle graduatorie di circolo e di istituto coincide con quella prescelta ai fini del conferimento delle supplenze da GaE.
    Chi non può cambiare provincia
    Come detto sopra, è possibile presentare domanda per una provincia diversa da quella delle GaE e non c’è alcun vincolo al riguardo, nel senso che si può presentare domanda di aggiornamento nella I fascia delle graduatorie di istituto di qualsiasi provincia, esclusa una determinata categoria di personale. Vediamo quale.
    L’articolo 9 bis, comma 7, del DM 374/2019 così dispone:
    In ragione di quanto disposto dall’art. 1, comma 10 bis, del Decreto Legge 30 dicembre 2015 n. 210, convertito in Legge 25 febbraio 2016 n. 21, gli aspiranti di I fascia, che risultino inseriti anche nelle graduatorie di istituto di II e III fascia costituite ai sensi del D.M. 1 giugno 2017 n. 374, non potranno scegliere le istituzioni scolastiche, ivi inclusa la scuola capofila, ai fini dell’inserimento in I fascia, ma dovranno confermare con il modello B, le stesse sedi già indicate nel precedente aggiornamento per la II e/o III fascia, salvi gli effetti del dimensionamento, e necessariamente per la stessa provincia di iscrizione, ai sensi dell’ art. 5 comma 6 del Regolamento.
    I docenti già inseriti in II o III fascia (considerato che l’aggiornamento della II e III delle GI è già avvenuto, in seguito a quanto previsto dalla summenzionata legge n. 21/2016), dunque, non potranno scegliere le istituzioni scolastiche, compresa la scuola capofila, ma dovranno confermare con il modello B le stesse sedi già indicate nel precedente aggiornamento per la II e/o III fascia, salvi gli effetti del dimensionamento. Conseguentemente non potranno cambiare provincia delle predette graduatorie di istituto.
    I predetti docenti potranno soltanto sostituire, nella stessa provincia di iscrizione in II e/o III fascia, una o più istituzioni scolastiche esclusivamente per i nuovi insegnamenti per i quali si chiede l’iscrizione in I fascia; non possono cambiare scuole qualora nelle stesse (scuole) i nuovi insegnamenti, per i quali si chiede l’iscrizione i I fascia, risultino già impartiti.
    Pubblicazione graduatorie
    La pubblicazione delle graduatorie di istituto di I fascia provvisorie, secondo quanto indicato dal Miur ai sindacati, è prevista entro il 20 agosto 2019, mentre quella delle definitive entro il 31 agosto 2019.
    Operazioni e tempistica
    Alla luce di quanto detto sopra, le operazioni da svolgere e la relativa tempistica saranno le seguenti:

    • scelta scuola dal 15 al 29 luglio;
    • pubblicazione graduatorie di istituto di prima fascia provvisorie entro il 20 agosto;
    • pubblicazione graduatorie di istituto di prima fascia definitive entro il 31 agosto.


    Per tutte le info sulla presentazione del Modello B clicca qui


    Orizzontescuola
    "L'esperienza è maestra di vita"


  5. #64
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    31,773
    Post Thanks / Like
    Downloads
    48
    Uploads
    0

    Predefinito

    Graduatorie di Istituto I fascia, problemi su Istanze Online per compilazione modello B


    I docenti interessati, come riferito in diversi nostri articoli, sono al momento impegnati nella presentazione del modello B per la scelta delle sedi, al fine di inserirsi nella I fascia delle graduatorie di istituto 2019/22.
    Modello B
    Il modello B di scelta delle scuole, tramite il quale ci si inserisce nella I fascia delle graduatorie di Istituto, va inoltrato telematicamente, tramite il portale Istanze Online, dal 15 al 29 luglio 2019 entro le ore 14.00.
    Problematiche
    Le problematiche maggiormente segnalate sono le seguenti:

    • errata indicazione della provincia di inserimento in GaE;
    • impossibilità a confermare più di 2 circoli didattici (vero è che la normativa prevede al massimo 2 circoli didattici, tuttavia è prevista una deroga per quelle province in cui non è possibile rispettare tale limite a causa della carenza numerica di una o di altra tipologia di istituzione scolastica);
    • difficoltà nel contattare l’assistenza;
    • mancata indicazione della prima preferenza.


    Ecco alcune segnalazioni dei nostri lettori:
    “Buongiorno, sono una docente classe di concorso di infanzia e primaria, inserita con riserva nelle Gae per provvedimento giurisdizionale pendente. Volevo evidenziare a questa redazione un bug del sistema istanze on line Miur…. Per coloro che sono iscritti con riserva le sedi possono essere solo confermate, al tempo stesso il sistema prevede che tra le scuole scelte ci siano al massimo 2 c. d., per la scrivente e per tutti coloro che si trovano nella mia stessa situazione non è possibile né confermare le scuole scelte in precedenza, perché presenti più di 2 c. d., né cambiare e sostituire scuole perché nella mia provincia (BA) sono tutti circoli didattici.
    Lo sbarramento dei 2 c. d. diventa in questo modo un impedimento per l’inserimento del mod B su istanze on line. Vi prego di dare visibilità alla mia comunicazione in quanto tale disguido si è verificato nei precedenti aggiornamenti delle graduatorie.”
    “Bella la compilazione on-line! Dovrebbe snellire le cose, giusto? Certo, se il sistema funzionasse. Dato che si sta scegliendo di complicare oltremodo il sistema delle graduatorie, tra fasce, controfasce, preferenze e riserva, suggerisco allora di tornare al cartaceo. Perché attualmente il sistema è il seguente:
    I software messi a punto dai tecnici NON funzionano mai. La prima settimana di compilazione vola tutta via tra telefonate allarmate ai sindacati e ore ed ore sul web a capire se qualche altro fortunato, oltre a te, trova problemi nella compilazione. Poi, a 24 ore dal termine ultimo per la presentazione, le cose iniziano a girare. Ma esaminiamo come funziona il dedalo di consulenze. Istanze online non si può contattare direttamente, in quanto docenti. Lo deve fare la scuola destinataria della domanda (o almeno così c’è scritto nella relativa pagina web di IOL). Quindi: il tuo caso (quasi mai semplice, né facile da spiegare), deve essere compreso dalle segreterie (quando sono in servizio, perché regolarmente l’addetto è in ferie, o occupato con cose ben più importanti per risponderti), poi le segreterie devono aprire un tagliando con… non so con chi. I famigerati tecnici, direi. Nel frattempo contatti i sindacati, e la prassi è più o meno la stessa. Solo che loro non aprono tagliandi, ma inviano mail, ai “colleghi romani”. Insomma, non vorrai mica sperare che per una volta tutto fili liscio, no? Tu, aspetti. Aspetti una telefonata risolutrice. Una mail rivelatrice. Ma è più probabile che la risposta ti giunga in sogno. Il sistema, così com’è, tra concorsi riservati, PAS, TFA, graduatorie ad esaurimento a più o meno stagionate, fasce aggiuntive, riservisti, ricorsi e reclami, complicazioni all’ultimo sangue, NON VA. Non mi sento un’aspirante docente. Mi sento una naufraga nel mare della burocrazia che ormai ha divorato la scuola. E’ chiaro che il sistema non regge la complicatezza del sistema. Bisogna essere ciechi per non accorgersene.”
    “Sono un’insegnante di scuola primaria , HO prodotto domanda su istanze on line per la scelta delle sedi nella provincia di Catania , HO inoltrato la domanda è tutto e’andato bene. Nel momento in cui ho aperto l’archivio di istanze o line e ho rivisto la domanda mi sono accorta che nella prima pagina dove ci doveva essere la denominazione della scuola gli spaziì erano vuoti. Non sono la sola ad avere questo problema anche altre colleghe hanno rivisto la domanda e non hanno trovato la denominazione della scuola ponte, altre invece si .Ho provato a rifare e inoltrare la domanda VARIE volte ma non e’cambiato niente.Cosa devo fare per sistemare questa situazione.Vi ringrazio anticipatamente aspetto vostre notizie”
    “Sono inerita nelle graduatorie ad esaurimento con riserva. Il sistema mi da in automatico che sono inserita nelle GaE di Palermo, quando invece sono inserita nella GaE di Agrigento”.
    Auspichiamo che il Miur provveda a superare le criticità segnalate.


    Orizzontescuola
    "L'esperienza è maestra di vita"


Pagina 7 di 7 PrimaPrima ... 567

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •