Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Dvb-t2 descrizione

  1. #1
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Località
    sul satellite
    Messaggi
    13,332
    Post Thanks / Like
    Downloads
    183
    Uploads
    219

    Predefinito Dvb-t2 descrizione

    Che cos'è DVB-T2?

    DVB-T2 è il più avanzato al mondo la televisione digitale terrestre (DTT) del sistema, che offre più robustezza, flessibilità e
    l'efficienza di almeno il 50% in più rispetto a qualsiasi altro sistema DTT. Supporta SD, HD, TV mobile, o una loro combinazione.

    Sfondo

    DVB-T è lo standard più diffuso e distribuito DTT. Fin dalla sua pubblicazione nel 1997, oltre 70 paesi hanno
    distribuiti servizi DVB-T e più 45 hanno adottato (ma non ancora distribuito) DVB-T. Questo benefici standard ben definiti
    dalle economie di scala massiccia e dei prezzi molto bassi del ricevitore.
    A causa l'analogo europeo switch-off e la crescente scarsità dello spettro radio, DVB ha elaborato Requisiti commerciale per
    uno standard più dello spettro efficiente e aggiornato. DVB-T2 soddisfa facilmente questi requisiti, tra cui una maggiore capacità,
    robustezza e la possibilità di riutilizzare antenne di ricezione esistenti. La prima versione è stata pubblicata nel 2009 (EN 302 755)
    e il 2011 aggiornamento ha aggiunto il T2-Lite sottoinsieme per la ricezione mobile e portatile.

    Come funziona?

    Come il suo predecessore, DVB-T2 utilizza OFDM (ortogonale Multiplex a divisione di frequenza) di modulazione con un gran numero di sub-
    vettori offrendo un segnale forte, e offre una gamma di modalità diverse, il che rende un livello molto flessibile. DVB-T2 utilizza
    la correzione stesso errore di codifica utilizzato nel DVB-S2 e DVB-C2: LDPC (Low Density Parity check) codifica combinato
    con BCH (Bose-Chaudhuri-Hocquengham) codifica, che offre un segnale molto forte. Il numero di vettori, intervallo di guardia
    dimensioni e segnali pilota può essere regolato, in modo che le spese generali possono essere ottimizzate per ogni canale di trasmissione di destinazione.
    Ulteriori nuove tecnologie utilizzate in DVB-T2 sono:
    • Tubi multipli livello fisico consentono la regolazione separata della robustezza di ogni servizio erogato all'interno di un canale
    per soddisfare le condizioni di accoglienza necessarie (ad esempio in-porta o sul tetto antenna). Esso consente inoltre di risparmiare ricevitori
    potere da parte di decodifica solo un singolo servizio rispetto ai multiplex completa di servizi.
    • Alamouti codifica è un metodo diversità trasmettitore che migliora la copertura in scala ridotta frequenza singola reti.
    Constellation • Rotazione fornisce maggiore solidità a costellazioni di ordine basso.
    • Extended interleaving, inclusi bit, cella, tempo e frequenza di interleaving.
    Strutture di estensione • Future (FEF) consentono lo standard per essere compatibilmente rafforzata in futuro.
    Come risultato, DVB-T2 può offrire una velocità molto superiore DVB-T o un segnale molto più robusto. Per confronto, la
    due righe in basso mostrano la velocità massima dei dati in un determinato rapporto C / N e il necessario rapporto C / N in un fisso (utile) velocità di trasmissione dati.

    DVB-T
    DVB-T2 (nuove opzioni / migliorati in grassetto)
    FEC
    Codifica convoluzionale + Reed Solomon
    1/2, 2/3, 3/4, 5/6, 7/8
    LDPC + BCH
    1/2, 3/5, 2/3, 3/4, 4/5, 5/6
    Modalità di
    QPSK, 16QAM, 64QAM
    QPSK, 16QAM, 64QAM, 256QAM
    Intervallo di guardia
    1/4, 1/8, 1/16, 1/32
    1/4, 19/128, 1/8, 19/256, 1/16, 1/32, 1/128
    Dimensioni FFT
    2k, 8k
    1k, 2k, 4k, 8k, 16k, 32k
    Piloti sparse
    8% del totale
    1%, 2%, 4%, 8% del totale
    Piloti continui
    2,0% del totale
    0,4% -2,4% (0,4% -0,8% nel 8K-32K)
    Larghezza di banda
    6, 7, 8 MHz
    1,7, 5, 6, 7, 8, 10 MHz
    Tipica velocità di trasferimento dati (UK)
    24 Mbit / s
    40 Mbit / s
    Max. velocità di trasferimento dati (a 20 dB C / N)
    31,7 Mbit / s (utilizzando 8 MHz)
    45,5 Mbit / s (utilizzando 8 MHz)
    Richiesto rapporto C / N (a 24 Mbit / s) 16,7 dB
    10,8 dB
    Prodotto dall'Ufficio DVB Project -


    T2-Lite

    T2-Lite è il primo ulteriore tipo di profilo di trasmissione che fa uso del metodo FEF. E 'stato introdotto nel luglio 2011
    per supportare la TV mobile e portatile e ridurre i costi di implementazione. Il nuovo profilo è definito come un sottoinsieme di DVB-T2
    con due aliquote addizionali codice LDPC. Perché solo gli elementi rilevanti per la ricezione mobile e portatili sono stati inclusi
    nel T2-Lite sottoinsieme e la velocità dei dati è limitato a 4 complessità Mbit / s per PLP, l'attuazione (chipset) è stata
    ridotta del 50%. Il meccanismo consente FEF T2 e T2-Lite-base da trasmettere in un canale RF, anche quando l'
    due profili di utilizzare diversi formati FFT o intervalli di guardia.

    Mercato di distribuzione

    Come nel caso di DVB-T, il nuovo standard per oggetto non solo le antenne sul tetto e set-top, ma anche PC, laptop, in-car ricevitori,
    radio, telefoni intelligenti, dongle, e tutta una serie di altri dispositivi innovativi di ricezione. Nei paesi in cui i servizi DVB-T
    sono già sui servizi aerei DVB-T e DVB-T2 possono coesistere fianco a fianco per qualche tempo a venire, ma in verde campo
    paesi che non hanno ancora implementato i servizi di televisione digitale terrestre, vi è una opportunità unica di saltare direttamente al DVB-T2, invece
    della prima distribuzione di DVB-T. Un futuro a prova di soluzione!
    Una moltitudine di DVB-T2 set-top box e ricevitori TV integrati sono ora disponibili ei prezzi sono già scesi a
    circa 45 USD. La differenza di prezzo tra paragonabile DVB-T e T2 televisori integrati è già trascurabile.
    Il primo paese che schierato DVB-T2 è il Regno Unito, dove sono stati lanciati i servizi DVB-T2 nel marzo 2010, accanto a un esistente
    DVB-T. 2010 e il 2011 ha visto anche il lancio del DVB-T2 servizi in Italia, Svezia e Finlandia, ognuno dei quali sarà
    a livello nazionale nel breve periodo. Al di fuori dell'Europa DVB-T2 di pay-TV sono stati lanciati in Zambia, Namibia, Nigeria,
    Kenya e Uganda e molti altri sono tenuti a seguire a breve. Le prove sono in corso in tutto il mondo, e
    primi mesi del 2013 anche negli Stati Uniti, e più paesi stanno prendendo in considerazione i servizi DVB-T2.







    non rispondo a messaggi privati

    Ridere stimola la circolazione, aumenta l’ossigeno nei polmoni, abbassa la pressione, attiva i muscoli……e ti mette di buon umore.




  2. #2
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Località
    sul satellite
    Messaggi
    13,332
    Post Thanks / Like
    Downloads
    183
    Uploads
    219

    Predefinito

    LTE Pronto intervento sull'impianto TV

    Adeguamento, filtri e soluzioni d’emergenza contro le interferenze. In uno Speciale di oltre 40 pagine sul numero di Maggio di Eurosat, tutto sulla nuova tecnologia e sul modo di aggiornare i sistemi di ricezione televisiva.


    La tecnologia LTE (Long Term Evolution) costituisce un’evoluzione degli standard di telefonia mobile cellulare attraverso cui è possibile fornire servizi di connettività a banda larga per l’accesso a Internet in mobilità con velocità di download e upload nettamente superiori a quelle offerte da 3G. Un’evoluzione che obbliga gli installatori TV già da quest’anno a incisivi interventi sugli impianti d’antenna per la soluzione dei problemi d’interferenza da parte dei segnali LTE/4G e per il cambiamento delle frequenze dei programmi televisivi.

    La coesistenza dei segnali DVB-T e LTE in bande fra loro contigue può, infatti, comportare disturbi alla ricezione dei segnali televisivi nelle zone di prossimità con le Base Station LTE, a causa di un’eccessiva potenza interferente che rientra nella banda passante dei dispositivi domestici esistenti. Problemi poddono presentarsi non solo sul canale TV adiacente al canale LTE, ma anche su tutti gli altri canali dell’impianto condominiale, arrivando a saturare e silenziare del tutto la ricezione di tutti i canali TV della banda UHF e non solo quelli adiacenti alla frequenza LTE. Lo stesso si può avere in impianti singoli poiché i televisori oggi in commercio funzionano fino a 862 MHz e possono quindi venire disturbati non solo dai segnali LTE in UHF provenienti dall’antenna ma anche dagli stessi smartphone LTE in UHF, quando utilizzati in prossimità dell’impianto o nello stesso ambiente domestico.
    Soltanto un filtraggio di base del segnale d’ingresso al centralino può aiutare a ridurre gli effetti di questa inter*modulazione, ma ciò richiede l’impiego di filtri ad elevata selettività.

    Nelle numerose pagine dello Speciale interamente dedicato all’argomento e che trovate più avanti nella rivista, trattiamo in profondità le caratteristiche del nuovo standard LTE e le complesse problematiche da risolvere sul campo mirate a risolvere gli inevitabili problemi di “convivenza” dei segnali di telefonia mobile con quelli televisivi digitali nella banda alta UHF.
    eurosat




    non rispondo a messaggi privati

    Ridere stimola la circolazione, aumenta l’ossigeno nei polmoni, abbassa la pressione, attiva i muscoli……e ti mette di buon umore.




Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •